E non fanno neanche paura.

Alcuni anni fa abbiamo pubblicato un white paper intitolato “I robot stanno arrivando”. La pubblicazione è stata al centro dell’attenzione perché, anche se riguardava i progressi resi possibili dall'intelligenza artificiale (IA) e dall'apprendimento automatico (ML) e la loro capacità di analizzare enormi moli di dati, automatizzare i processi aziendali manuali e rendere possibile assumere istantaneamente decisioni aziendali consapevoli, il paper ha fatto breccia nella paura umana di essere rimpiazzati (o superati) dalle macchine.  

Be’, adesso i robot sono arrivati.  

Nell’ultimo white paper The Robots are Here studiamo l’ubiquità di IA e ML nell’azienda. E la notizia è più che buona. Quindi no, non fanno affatto paura.  

La tecnologia intelligente non solo alimenta i nostri smartphone e sta imparando a guidare le nostre auto, ma sta lavorando anche dietro le quinte dell’azienda, gestendo le pratiche di back-office in modi che fino a pochi anni fa non avremmo potuto neanche immaginare.  

 

L’IA non ci sta rimpiazzando nel lavoro, se ne sta solo assumendo i rischi.  

Supponiamo che tu abbia 10.000 dipendenti: molto probabilmente avrai 10.000 diverse interpretazioni delle tue policy di spesa. E queste persone spendono ogni giorno il denaro della tua azienda: sono in viaggio (o lo saranno presto), stanno accumulando spese e, anche se le tue policy tengono le cose più o meno sotto controllo, esiste un’infinità di modi in cui stanno inavvertitamente mettendo a rischio la tua azienda. E non intendiamo nemmeno i processi di fatturazione e la moltitudine di possibilità di errore.  

Ora immagina se tutto fosse manuale e l'unico modo per controllare fosse leggere tutto fisicamente.  

Questo sì che è un pensiero spaventoso. È per questo che è utile sapere che alcune soluzioni sono dotate di IA e ML integrati e progettati per evolversi insieme alla tua azienda. Dal momento che i “robot intelligenti” che lavorano per te non battono ciglio, non fanno pause e non gli sfugge nulla, si limitano a mettere in evidenza solo ciò che devi sapere sulla tua spesa, in modo da permetterti di adottare provvedimenti. E dal momento che si migliorano continuamente, è più facile migliorare continuamente anche la tua attività.  

 

I robot non imbrogliano.  

Certo, i revisori ameranno anche il loro lavoro (e certamente non li incolperemo di questo), ma nessuno, sottolineiamo nessuno, esamina ogni singola voce, ogni singola transazione e incrocia ogni singolo dato alla ricerca di errori e frodi. Nessuno dispone di tutto il tempo necessario. Al contrario, campionano il 10-20% delle transazioni e poi sperano per il meglio. Quindi, quando qualcuno commette una frode, le probabilità sono a suo favore. Infatti, solitamente, per rilevare una frode di spesa ci vogliono due anni interi.  

Quanto pensi che ti costi?  

La revisione manuale del 100% delle spese e delle fatture non è una scelta realizzabile concretamente, ma con la soluzione giusta, la tecnologia intelligente è in grado di controllare tutto in un istante. In questo modo, i revisori e gli altri tipi di AP hanno il tempo di risolvere i problemi rilevati dall'intelligenza artificiale invece di restarci impantanati.  

 

In fatto di tasse, non te ne intendi come loro.  

Certo, magari sarai un fiscalista esperto. Forse anche uno dei migliori. Ma con GST, HST e IVA che hanno impatti diversi a seconda del paese, è impossibile restare al passo. Le aziende spesso dispongono di interi team incaricati di rimanere al passo con le regole e le normative in continua evoluzione, ma comunque si registrano perdite per miliardi (se pensi che non viene richiesto il rimborso del 54% dell'IVA, gli importi fanno presto a salire).  

E quando in gioco ci sono queste cifre, l'ultima cosa che vuoi è fare passi falsi in materia fiscale.  

Le tecnologie intelligenti, se integrate con le conoscenze fiscali, possono digitalizzare l'intero processo di conformità, controllando automaticamente le transazioni rispetto alle normative fiscali locali per scovare significative opportunità di recupero. 

Quindi sì, sono arrivati i robot. E forse sono già al lavoro per te. L’unica cosa che dovrebbe darti da pensare è come hai fatto ad andare avanti senza di loro. Scarica il white paper per maggiori dettagli.